Reperibilita' 24 ore 3663942538

Il certosino

Scritto da:

Clinica Veterinaria Gaia

Il gatto certosino è una delle razze feline più antiche, molto probabilmente di origini francesi.

L’origine del nome con ogni probabilità non ha nulla a che fare con i monaci. Forse il nome nasce da quello di un tessuto di origine spagnola, ricordato dalla tipica tessitura del mantello lanuginoso.

È un gatto di carattere riservato e timido ma è docile e affettuoso. È poco invadente, ama la tranquillità e tollera con estrema facilità la solitudine, ma non per questo è da lasciare solo per troppo tempo. Grazie alla sua dolcezza e al suo attaccamento al padrone, tende a conquistare tutti i membri della famiglia.

È massiccio, compatto e muscoloso, con spalle forti, petto largo e ben sviluppato.
La femmina, di indole più indomita ed attiva, raggiunge pesi e dimensioni tipiche del “gatto europeo”.
Il maschio può invece raggiungere dimensioni considerevoli e un peso superiore ai 7 Kg. Inoltre, sviluppa al di sotto del mento pliche di pelle che donano al gatto un aspetto regale.

Il mantello è liscio, grigio, riflessato di blu e può avere sfumature che variano dal color cenere fino al color ardesia.

La tonalità più apprezzata è certtamente il grigio blu chiaro.

Ai raggi del sole, il mantello, per un fenomeno di rifrazione, assume sfumature di colore azzurro-viola.
Secondo lo standard non deve esistere differenza di totalità tra mantello, che deve apparire uniforme e senza ombreggiature.

La presenza di riflessi bruno-rossi, le picchettature o la presenza di peli bianchi costituisce un difetto.

n.b.:Alla nascita il pelo del cucciolo di certosino è striato, nei primi mesi di vita le striature sbiadiscono lasciando il caratteristico e uniforme colore blu sul mantello.

.
 
 

 

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Articoli interessanti :