Reperibilita' 24 ore 3663942538

Forasacchi

Scritto da:

Clinica Veterinaria Gaia

Forasacco - Clinica Veterinaria Gaia Ancona

FORASACCHI: un problema frequente


E’ frequente riscontrare, soprattutto nel periodo estivo, la presenza di corpi estranei vegetali come ariste di graminacee, comunemente conosciute come “forasacchi”.

Si staccano dalle spighe delle graminacee selvatiche con dimensioni variabili da 1 a 3 cm e colore giallo paglierino.

Hanno forma lanceolata e sono rivestiti su tutta la superficie da una fitta ed ispida zigrinatura costituita da microuncini retroversi, che ne favoriscono la penetrazione nei tessuti dell’organismo. Negli animali domestici si possono classicamente riscontrare a livello interdigitale dove causano ascessi e fistole; o nel condotto uditivo, ove si rendono responsabili di otiti e lesioni timpaniche; o ancora nelle cavità nasali, procurando starnuti incoercibili e possibile rinorragia monolaterale.

Una volta penetrati nelle cavità nasali, i forasacchi che non vengono rapidamente individuati e rimossi possono raggiungere la parte più profonda delle vie respiratorie (bronchi e polmoni) con gravissime ripercussioni sull’organismo.

Questi corpi estranei provocano gravi infiammazioni a causa anche della presenza di germi di irruzione secondaria o comunque veicolati nell’organismo dal forasacco stesso. Le ariste di graminacea si possono riscontrare anche a livello oculare, dove causano congiuntiviti e danni corneali, o ancora nelle logge ascellari e nella regione inguinale.  Molto più raramente possono penetrare all’interno del prepuzio, della vulva o nella regione perineale.

I “forasacchi” non sono visibili ad un esame radiografico poiché sono materiali radiotrasparenti; al contrario, l’esame ecografico rappresenta la tecnica di scelta per localizzarli essendo notevolmente sensibile e specifica. Non bisogna inoltre sottovalutare la presenza stagionale dei “forasacchi” nelle campagne e nei giardini, per cui sarebbe auspicabile controllare sempre meticolosamente la superficie corporea dei propri amici a quattro zampe al rientro dalle passeggiate, senza sminuire l’importanza di starnuti e rinorragie,di secrezioni oculari, vulvari o prepuziali, segno di possibile presenza di questi corpi estranei .


 
 

 

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Articoli interessanti :