Reperibilita' 24 ore 3663942538

Ghiandole anali del cane

Scritto da:

Clinica Veterinaria Gaia

COSA SONO LE GHIANDOLE ANALI O PERIANALI?
Le ghiandole perianali si trovano bilateralmente ai lati dell’ano del cane ed emettono un secreto che va a convogliarsi in due “sacchetti” che hanno il compito di raccoglierlo e poi espellerlo attraverso il dotto escretore. Normalmente questo secreto ha l’aspetto di una secrezione liquida, di consistenza vischiosa e di color giallo – marrone. E’ importante per il cane anche per  lasciando un’impronta odorosa e marcare il territorio. In presenza di un’irritazione, però, la secrezione diventa più densa, più scura, l’odore diventa  persistente e molto fastidioso.Il cane si guarda alle spalle e cerca di mordersi schiena o sedere, oppure strofina il sedere a terra, lasciando una scia maleodorante: cerca insomma di alleviare un fastidio nella zona anale.
Che cosa sono le ghiandole perianali?
Sono ghiandole che si trovano lateralmente all’ano del cane, sotto la coda. Producono un secreto che serve a lubrificare il defecamento e come deposito di feromoni che il cane utilizza poi come marcatore di territorio. Normalmente il secreto è chiaro ed emana un odore che l’olfatto umano quasi non percepisce, mentre se le ghiandole sono infiammate, si ha una ritenzione di secreto ghiandolare che provoca la produzione di batteri che rendono il liquido scuro, denso e di odore sgadevole.

Come ci si accorge se il proprio cane ha le ghiandole infiammate?
Il primo sintomo è quello del prurito. Si vede il cane che striscia il sedere per terra; si gratta in comtinuazione l’ano, anche con i denti ; non trova posizione nel sedersi ; dopo aver defecato resta in posizione come se avesse sifficolta’ a liberarsi.

Che cosa provoca questa infiammazione?
* La diarrea ricorrente, stitichezza ricorrente;
* La sovraproduzione ormonale, soprattutto nei cani dominanti ;
* Malattie dermatologiche, allergia.


Come si cura?
Normalmente basta semplicemente spremerle .A volte ,se necessario,terapia antibiotica e impacchi caldi sulla parte.
Se la sitazione è più grave, se ci sono ad esempio fistole o il rigonfiamento è molto frequente, si interviene chirurgicamente.

Come si svuotano le ghiandole anali?
Si prende un gruppo di garze o un pezzo di scottex, con lo stesso si avvolge l’ano, che nel cane e’ sporgente, utilizzando le dita della mano destra. Con le dita si sentiranno due sacchettini rotondi nello spessore dell’ano.

Si preme delicatamente ,ma con fermezza facendo fuoriuscire il liquido che verra’ assorbito dalla carta o la garza.

Si puo’ lavare successivamente il sederino con shampoo per cani e  acqua tiepida.

 
 

 

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Articoli interessanti :